Edizione in corso

Progetto longevo e sempre giovane...ARTEFATTO è arrivato all'undicesima edizione!


Volto alla promozione e al sostegno degli artisti dai 18 ai 30 anni, ARTEFATTO è espressione delle progettualità dei Poli di Aggregazione Giovanile che fanno capo al Servizio Biblioteche, Istruzione e Politiche Giovanili dell’Area Educazione Università Ricerca Cultura e Sport del Comune di Trieste. Quest'anno il progetto ha goduto del patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale FVG, dell’Università degli Studi di Trieste e del Conservatorio di Musica “G. Tartini” di Trieste ed è stato promosso e sostenuto dal GAI_Giovani Artisti Italiani e dalla BJCEM_Biennale des jeunes créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, circuiti ai quali è associato il Comune di Trieste.


Ecco i nomi dei 40 artisti selezionati in ordine RIGOROSAMENTE sparso!

ANTONELLA ZITO >28

ATHANASIOS ALEXOPOULOS >30

DEJMI HADROVIC >28

MARCO SGARBOSSA >26

YINGLU CHEN >29

SILVIA SANNA >30

DAMIANO FINA >26

FRANCESCA BARTALUCCI >25

VINCENZO GAROFANO >28

FABIO RANZOLIN >28

DEBORAH IERANO' >27

IRENE FENARA >26

SOFIA BATTISTI >29

VASKO VIDMAR >29 EVGEN COPI GORISEK >22

ALICE PALTRINIERI >29

CARLA MOVIA >27

GIULIA FRANCINI >29

DEBORAH FANINI >29

MARKO HUMLJAN >30

DAVIDD D'ADDARIO >25

CHRISTINE RUNGGALDIER >28

DILETTA ALLEGRA MAZZA >30

MICOL GRAZIOLI >27

ANDREA NOLE' >30

MARCO LOPEZ >25

ELEONORA TANUCCI >26

MARGHERITA PLETTI >28

MARUSA STIBELJ >30

ANISA BEK DERNA >19

ANDREA BONETTI >22

VERONICA GUERRA >18

VALENTINA VALLORANI >25

LEONE MARIA KERVISCHER >23

DISSENSO COGNITIVO >30

SAD-SempreAllegriDentro >25

GASPER KUNSIC >24

SIMONE DORIA >30

MIRIAM MONTANI >29

PAOLO PAVAN >29

ADRIANO CASTALDINI > FUORI CONCORSO


Oltre alla mostra collettiva internazionale, tradizionale fulcro della manifestazione che quest’anno ha ospitato le opere selezionate di quaranta artisti under 31, ARTEFATTO è arrivato all’undicesima edizione con un format collaudato e tante novità presentando un articolato programma che è il risultato di un lavoro di rete tra istituzioni formative, realtà culturali, associative e giovani.

Sono stati 132 i giovani artisti che hanno risposto al bando del 2016 che invitava ad interpretare il tema IT’S ME a partire da questa riflessione:

Nel 2013 il termine selfie entra nell’Oxford Dictionary che elegge questo neologismo parola dell’anno. Mentre scriviamo più di 350.000.000 self portrait sono pubblicati con l’hashtag #me e anche in questo gesto prende forma la nostra ormai “naturale” condizione di essere connessi attraverso interfacce social. ARTEFATTO_IT'S ME ha invitato i giovani artisti a indagare in termini più generali - non solo attraverso media digitali ma utilizzando tutti i linguaggi ammessi dal bando - la necessità dell'uomo di presentarsi all'esterno, di auto-rappresentarsi e di relazionarsi con gli altri in epoca contemporanea.



La mostra, allestita nella Sala Selva di Palazzo Gopcevich dal 14 maggio al 5 giugno, ha esposto opere di pittura, fotografia, scultura accanto a video, animazioni e installazioni interattive. L’età media degli artisti presentati è stata di 26 anni, 18 anni l’età della più giovane selezionata. La mostra ha registrato 1121 visitatori.



Il Comune di Trieste ha sottolineato l’importanza di questo progetto dedicato ai giovani rendendo gratuito l’accesso al Civico Museo Revoltella e al Civico Museo Teatrale “C. Schmidl” agli under 25 per tutta la durata della manifestazione.

Gli artisti hanno raggiunto Trieste per partecipare all’evento inaugurale, ma soprattutto per presentare i loro portfolio nella significativa e professionalizzante appendice del progettoArtefatto_zoom che si è svolto nello storico Caffè San Marco.

Clicca sull'icona qui sotto e goditi lo spot che ripercorre l'opening e la presentazione dei portfolio...


Molte le novità tra gli eventi collaterali e le collaborazioni di quest'anno a partire dal workshop “Siiiiirene comics_rumori e suoni dell’Ulisse di Joyce” curato dai Poli di Aggregazione Giovanile in collaborazione con ilMuseo Joyce Museum e all’Accademia del Fumetto di Trieste. Un invito rivolto ai creativi under 31 per realizzare delle illustrazioni che hanno preso spunto spunto dalle onomatopee tratte dall'undicesimo capitolo dell'Ulisse (“Sirene”, appunto). Dieci i giovani artisti che hanno partecipato realizzando venti tavole che sono state esposte, in una mostra diffusa, nella suggestiva cornice del Bloomsday Village (in occasione delle celebrazioni del Bloomsday organizzate a Trieste).




La collaborazione di Artefatto con il Conservatorio di Musica “G. Tartini” si è rinnovata con la partecipazione all’evento inaugurale dell’Orchestra Jazz 4.0 diretta dal professor Giovanni Maier e si è arricchita di un importante progetto curato dalla Scuola di Musica e Nuove Tecnologie, supportato dal Civico Museo Teatrale “Schmidl”. “Teapot Graffiti” è una video installazione multimediale di Adriano Castaldini, studente del Conservatorio selezionato dal professore Paolo Pachini, in cui i suoni degli strumenti meccanici dello “Schmidl”, campionati per l’occasione, interagiscono con una serie di immagini grazie alle nuove tecnologie.




Altri appuntamenti importanti da segnalare sono state le speciali visite guidate. Nell'ambito del programma “Le stanze della musica”, il Museo Teatrale “Schmidl” ha proposto“Piani a cilindro, autopiani e scatole sonore” con esecuzioni dal vivo che hanno svelato tutti i segreti degli strumenti meccanici della collezione del Museo.

Il Polo di Aggregazione Giovanile, infine, ha messo in campo 39 studenti del Liceo Classico Linguistico “F. Petrarca” che dal 26 aprile al 20 maggio sono stati coinvolti in ARTEFATTO grazie a un progetto di Alternanza Scuola/Lavoro (L.107/15). Hanno supportato l’organizzazione dell’evento e condotto una serie di visite guidate “We’re4it’sme” rivolte agli studenti del biennio degli istituti superiori.

Gli studenti, divisi in 4 gruppi, hanno operato a fianco degli educatori, supportandoli in importanti fasi progettuali e organizzative:
• gestione del backoffice del sito di Artefatto e relativo aggiornamento, inserimento foto e testi (Polo di Aggregazione Toti)
• gestione della posta elettronica nelle comunicazioni con gli artisti
• traduzione di testi in inglese
• controllo e catalogazione delle opere in arrivo
• incontri con funzionari amministrativi dell’Area Educazione
• incontro con ufficio grafico e stamperia, ufficio stampa, ufficio comunicazione (Comune di Trieste)
• allestimento palco e strumenti per la GASP (Polo di Aggregazione di Borgo san Sergio)
• coinvolgimento, in qualità di giurati, nella commissione di selezione dei gruppi musicali della GASP e successiva stesura dei verbali (Polo di Aggregazione di Borgo san Sergio)

• sopralluogo nella sede espositiva e informazioni tecniche gestionali ad essa relative
• incontro con curatori d’arte sull’impostazione generale dell’allestimento
• distribuzione del materiale informativo (depliant e locandine)
• progettazione di allestimento e predisposizione dei materiali e delle opere
• preparazione e partecipazione alla conferenza stampa
• partecipazione alla trasmissione radiofonica di presentazione della mostra RAI Regione e incontro con tecnici e giornalisti
• allestimento della mostra in tutte le sue fasi (Sala Selva)
• gestione del welcome desk riservato agli artisti (Sala Selva)
• partecipazione attiva all’evento inaugurale
• affiancamento nell’organizzazione e nella gestione degli appuntamenti della presentazione dei portfolio degli artisti selezionati (Caffè San Marco)
• documentazione fotografica dell’evento e promozione dello stesso sui social
• partecipazione al convegno “#coltinellarete” sull’utilizzo dei social media nella comunicazione culturale di musei e biblioteche (Museo Revoltella)
• predisposizione e conduzione delle visite rivolte ai bienni delle classi superiori
• partecipazione alla visita “Le stanze delle musica” al Museo Teatrale “C. Schmidl”

-----------------------------------------------------------------------

COMMISSIONE SELEZIONATRICE

Anche quest'anno è stata nominata una qualificata Commissione selezionatrice che conta tra i suoi membri rappresentanti del mondo istituzionale, accademico, artistico.


AURORA FONDA_Presidente commissione

Curatrice indipendente e storica dell’arte. Realizza progetti promuovendo sia artisti storici come De Chirico, Zoran Music, Joseph Beuys, sia progetti internazionali legati alla valorizzazione di giovani artisti. Ha collaborato e curato progetti con Fabrica, l’archivio Zoran Music, ArtVerona, la Biennale di Venezia. Nel 2001 e nel 2015 ha curato il padiglione sloveno alla Biennale di Arti Visive di Venezia, e dal 2003 è direttrice del Centro Espositivo Sloveno, AplusA Gallery. Nel 2004 ha ideato il Corso in pratiche curatoriali e arti contemporanee che nel corso degli anni è diventato una scuola con un’offerta formativa nazionale e internazionale.


GIULIANA CARBI JESURUN

Storica dell’arte e curatrice di arte contemporanea residente a Trieste. Professore all’Università di Trieste fino al 1991, è presidente dello Studio Tommaseo e di TriesteContemporea. Accanto al lavoro di ricerca storico-artistica e curatoriale, coordina attività e eventi ricorrenti internazionali – tra i quali il CEI Venice Forum for Contemporary Art Curators (dal 2001).


MARCELLO MONALDI

Docente di Estetica presso il Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi di Trieste. Si interessa di arti visive, in particolare di cinema, a cui ha dedicato diversi interventi teorici (tra gli altri, Il cinema nei limiti della sola “rimediazione”. Da W. Benjamin a Lenny Nero, 2009), e di pittura (Visibile, visuale, visivo. La fenomenolgia dell’immagine e la mediologia, 2011).


NANNI SPANO
Presidente dell' Associazione Culturale DaydreamingProject fondata nel 2007 a Trieste che si occupa di arte nelle sue molteplici forme. Responsabile legale della rivista Daydreaming Magazine. Curatore, fotogrofafo, web designer . Ha esposto in numerose mostre personali in Regione e in Italia.


MATTIA CAMPO dall'ORTO
_ quota riservata dal progetto ai giovani artisti

Artista indipendente che vive in Italia. Il suo lavoro spazia dalla pittura all’arte urbana, installazioni, calligrafia, stampa d’arte e libri d’artista. Dal 1997 ad oggi ha partecipato a eventi nazionali e internazionali, svolgendo molteplici attività in Albania, Armenia, Austria, Germania, Georgia, Grecia, Kosovo, Macedonia, Montenegro, Russia, Serbia, Slovenia, Spagna e Turchia.



________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


CONOSCI IL PROGETTO RIPERCORRENDO LA PASSATA EDIZIONE



L’Area Educazione, Università, Ricerca, Cultura e Sport, insieme all’Ufficio Affari Internazionali e della Cooperazione del Comune di Trieste hanno messo a punto la decima edizione di questo percorso, volto al sostegno e alla promozione di artisti e creativi under 31, che è stato selezionato e co-finanziato nell’ambito del Programma “Gioventù in Azione” della Commissione Europea e che gode del patrocinio dell’Università degli Studi di Trieste.

ARTEFATTO è uno dei filoni in cui trovano espressione le progettualità dei Poli di Aggregazione Giovanile del Comune di Trieste ed è un laboratorio permanente che, grazie alle partnership attivate e ai circuiti del GAI (Giovani Artisti Italiani) e della BJCEM (Biennale des jeunes créateurs de l’Europe et de la Méditerranée) di cui fa parte, dà vita ogni anno ad una mostra internazionale e a numerosi eventi collaterali.

A queste preziose collaborazioni si è aggiunto, quest’anno, il fondamentale apporto dei partner di progetto sloveni (Associazione per la cultura e l’educazione PINA_Capodistria), croati (Fondazione per l’incentivazione del partenariato e lo sviluppo della società civile_Pola, Associazione Giovanile ALFA ALBONA_Albona) e austriaci (Fondazione per l’educazione artistica interculturale THINC e Associazione culturale Durchblick Kűnstvermittlung_Salisburgo).

I partners europei a Trieste il 13-14 giugno 2014 per il kick off meeting del progetto

Coordinato dal Comune di Trieste, questo network ha consentito di allargare i confini ed accrescere la dimensione europea di ARTEFATTO attraverso azioni condivise volte a sostenere la formazione dei giovani creativi e la diffusione dei loro progetti artistici.

Arte, musica, workshop, presentazione dei portfolio, incontri tematici compongono il ricco calendario di eventi che, in questa occasione, esplora i temi della creatività con un particolare focus sull’occupabilità in ambito artistico, la visibilità e la mobilità dei giovani che partecipano e collaborano, in diverse forme, allo sviluppo dell’articolato progetto. Intorno ad ARTEFATTO ruotano quest’anno più di 300 giovani e molti, grazie al progetto, saranno presenti a Trieste in occasione degli eventi inaugurali e nelle azioni programmate da qui alla fine di settembre.

Le 85 opere degli artisti di età compresa tra i 18 e i 30 anni, selezionate in diversi contest, sono state esposte nelle tre sezioni in cui si è articolata la mostra:
  • ARTEFATTO10_Reset > Sala Selva di Palazzo Gopcevich > 58 artisti selezionati attraverso il bando che assegnava il seguente tema:
    Eseguito il RESET , si riparte! RESET, letteralmente risistemare. Ma anche azzerare, ripristinare, ristabilire, ricominciare. Fare piazza pulita perché il nostro cervello è saturo di informazioni. Ma come ogni riavvio che si rispetti ho bisogno di una base, di una certezza su cui fondarmi. Da cosa riparto dunque? Su quali principi, aspirazioni, sogni, utopie si fonda il mio RESET.Alla call hanno risposto 207 artisti (155 di nazionalità italiana e i restanti 52 di nazionalità albanese, austriaca, belga, camerunense, cipriota, croata, francese, greca, rumena, russa, serba, slovacca, slovena, spagnola, taiwanese, ucraina). L’incremento di partecipanti è stato del 150% rispetto allo scorso anno dovuto all’apporto dei partner europei ma, soprattutto,alla possibilità di iscrizione on-line e alla diffusione del bando sui social. La selezione di questo nucleo di opere è stata curata da una Commissione che per la prima volta vantava tra i suoi membri, un commissario proveniente dalla Croazia e un giovane artista. La Commissione era formata da: Adriano Dugulin (Comune di Trieste_presidente), Giuliana Carbi (Trieste Contemporanea - Studio Tommaseo), Janka Vukmir (Institut for the Contemporary Art di Zagabria), Eugenio Bevitori (Comune di Trieste),Marco Cecotto (quota richiesta dal progetto europeo in rappresentanza dei giovani artisti)

  • ARTEFATTO10_Friends in Art > Sala Giubileo > 15 artisti selezionati dai partner europei
  • PHOTOCARDS TRIESTE_nuove prospettive > 12 fotografi selezionati nella 3 edizione dell'omonimo contest.
    Trieste nasconde luoghi e soggetti che possono offrire spunti eccezionali. Raccontarla attraverso lo studio di un’attenta inquadratura o con scatti rapidi e intuitivi, in bianco e nero, a colori o con il fotoritocco è stato il compito assegnato ai fotografi, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, che si sono cimentati nel contest Photocards Trieste curato dai Poli di Aggregazione Giovanile in collaborazione con Divulgando srl.
    La commissione era formata da Alida Cartagine_Circolo Fotografico Triestino, Riccardo Marcuglia_fotografo, Fabiola Faidiga_artista, curatrice di eventi artistici, Emmanuele Panzarini e Nika Furlani_giovani selezionati da Artefatto per riconosciuti meriti artistici nel campo della fotografia

Per conoscere le biografie e le opere selezionate torna nella homepage ed entra nella sezione >>> ARTISTI

TUFFATEVI ora nello spot dell'opening di ARTEFATTO10_RESET di Christopher Scherlich >>> clicca sull'immagine!


Arte, musica, workshop, presentazione dei portfolio, incontri tematici hanno composto il ricco calendario di eventi che, in questa occasione, ha esplorato i temi della creatività con un particolare focus sull’occupabilità in ambito artistico, la visibilità e la mobilità dei giovani che hanno partecipato e collaborato, in diverse forme, allo sviluppo dell’articolato progetto. Più di 350 giovani sono stati coinvolti nel progetto e molti, grazie al progetto, hanno potuto essere presenti agli eventi inaugurali ed agire, da protagonisti, nelle azioni programmate che si sono concluse il 30 settembre.

QUASI UN DIARIO...per ripercorrere la mostra e gli eventi a seguire

venerdì 15 maggio 2015

HAPPY BIRTHDAY ARTEFATTO
17:30 >>> ARTEFATTO OFF / piazza Ponterosso / VISIBILE FINO AL 15 GIUGNO
#MARE NOSTRUM_installazione di Emmanuele Panzarini, promossa da Cizerouno nell’ambito di “Varcare la frontiera”, realizzata con il sostegno della Regione FVG



18.00 >>> OPENING ARTEFATTO10_RESET / Palazzo Gopcevich, via Rossini, 4
#ORCHESTRA LABORATORIO 3.0_ Scuola di Jazz del Conservatorio “G. Tartini”, con Camilla Collet_batteria, Simone Lanzi_contrabbasso, Giorgio Giacobbi_sax tenore, Miron Hauser_trombone, Robert Mikuljan_tromba, Aurelio Tarallo_chitarra elettrica
Giovanni Maier_insegnante musica d’insieme Conservatorio “G.Tartini”





# BRAINSTORMING CORNER >>> tutti i ritratti su COLLAAB un collettivo di giovani artisti che hanno reso tridimensione l'immagine simbolo della decima edizione: il cervello. Pochi hanno resistito a farsi fotografare sotto!


19.45 >>> OPENING FRIENDS IN ART & PHOTOCARDS TRIESTE_nuove prospettive, Sala Giubileo, Riva III Novembre, 9
#KOMIČNA HUNTA_47/11 # performance con Luka Kadzo, Damir Ivanković, Ivo Kušek. Ospiti specialissimi, vincitori del primo contest lanciato da Trieste Contemporanea_Studio Tommaseo "Squeez it" - hanno messo in scena il delicato equilibrio tra il teatro, le arti visive e i nuovi media.





sabato 16 maggio
ARTEFATTO_ZOOM

10:00 - 13:00 / 15:00 – 19:00 >>> Caffè Tommaseo / piazza Niccolò Tommaseo, 4/c
# WORKSHOP di PRESENTAZIONE dei PORTFOLIO (riservato agli artisti di Artefatto10)
a cura di Cizerouno_Lorenzo Michelli e Massimiliano Schiozzi, DoubleRoom_Massimo Premuda, EContemporary_Elena Cantori, Studio Tommaseo_Giuliana Carbi, trart_Federica Luser, Claudia Cervo, Giuliana Carbi_Galleria Tommaseo


venerdì 22 maggio
ARTEFATTO10_ARTISTI ON STAGE

10:00 -12:00 >>> Auditorium Salone degli Incanti (ex Pescheria) / Riva Nazario Sauro, 1
# URBAN ART - E' entrato nel vivo ARTEFATTO10!“Urban Art_muralismo e processi compartecipati” è il primo dei workshop in programma e indaga il tema, attuale e delicato, dell’approccio creativo negli spazi pubblici. A condurlo, perMACROSS, Mattia Campo dall’Orto, attivissimo artista in campo internazionale che rappresenta il Friuli Venezia Giulia nell’ACU (Association for Urban Creativity) e autore del libro BorderLINE sulla storia della Street Art. L’incontro, aperto a tutti, ospiterà alcune classi del Liceo Artistico di Trieste “E. e U. Nordio”. Accompagnato dalle note del sax di Giorgio Giacobbi sarà registrato e diffuso in streaming daRadioincorso.it, l’emittente dell’Università degli Studi di Trieste.
con con Giorgio Giacobbi_sax
L’incontro verrà diffuso su Radioincorso.it a partire dal 23 maggio





sabato 23/30 e domenica 24/31 maggio
ARTEFATTOkids_RE/SET

10:00 - 12:00 CIVICO MUSEO TEATRALE CARLO SCHMIDL / via Rossini, 4




# LIGHTALES_video-animazione a cura di Mirella Benes, Eleonora Cavallo, Giulia Marsich, Marco Cecotto
15 maggio > 2 giugno
10:00 – 18:00 >>> Civico Museo Teatrale “C. Schmidl”_Via Rossini, 4 – primo piano



* Appuntamento speciale domenica 24 maggio con “Il Gatto e il Diavolo” performance liberamente ispirata all’omonimo racconto di James Joyce. A cura dei bambini e degli educatori del Ricreatorio comunale Gentilli, lettura scenica di Agnese Ermacora.
Ritrovo ore 10:00 sul Passaggio Joyce (lato Via Bellini)


Lo spazio RE/SET_teatrini multipli ospita il percorso ludico/espressivo a cura dei bambini e degli educatori del Ricreatorio comunale De Amicis, liberamente tratto da “Il paese dei mostri selvaggi” di Maurice Sendak

ARTEFATTOkids_RE/SET off

25 – 30 maggio
16:00 – 19:00 >>> Sala Tram dei Libri c/o Centro Civico di Opicina (via Doberdò, 3)
#RE/SET_laboratori in mostra a cura dei bambini e degli educatori del Ricreatorio comunale Fonda Savio in collaborazione con il Comitato dei Genitori dell'Altipiano

lunedì 25 maggio
18:00 >>> Ricreatorio comunale Fonda Savio, via Doberdò, 20 – Opicina
# RESET - performance di teatro-danza liberamente tratta da “Un pianeta che cambia” di Jimi Lee a cura dei bambini e degli educatori del Ricreatorio comunale Fonda Savio

mercoledì 27 maggio
ARTEFATTO10_ARTISTI ON STAGE

17:00 >>> Sala Giubileo / Riva III Novembre, 9
# Il LABIRINTO DELLE LINEE – L’occhio dietro all’obiettivo oggi.
a cura di Christian Giarizzo perDivulgando


Il workshop, aperto a tutti, analizza la prospettiva in fotografia e sarà seguito da un breve itinerario nel centro cittadino per studiare dal "vivo" il tema trattato. Potrete visitare le sezioni di ARTEFATTO10, Friends in Art e Photocards Trieste_nuove prospettive, che chiudono il 27 maggio.
Oltre alle 12 fotografie selezionate, troverete le cartoline e il pieghevole che consentono di individuare il punto esatto in cui la foto è stata scattata.
L’incontro verrà diffuso suRadioincorso.ita partire dal 28 maggio

giovedì 28 maggio
ARTEFATTO10_ARTISTI ON STAGE

10:00 – 12:00 >>> Sala Bobi Bazlen / Via Rossini, 4
# COMUNICAZIONE 0.0 – Parla come dipingi.
a cura di Federica Manaigo per ETRARTE

Un workshop per imparare a comunicare il proprio lavoro artistico e una guida alla sopravvivenza per giovani artisti e creativi, a cura di Federica Manaigo per l’associazioneETRARTE
con Dragana Gajic_violino

L’incontro verrà diffuso su Radioincorso.it a partire dal 29 maggio

23 - 30 giugno
FRIENDS IN ART_LABIN

Le 15 opere della sezione Friends in Art conquistano la Croazia nella prima esposizione alla Galleria Civica di Albone / Gradska galerija Labin nel pieno centro storica della cittadina istriana. L'allestimento curato dall'Associazione Alfa Albona, partner del progetto Artefatto10, è stata un grande successo!!!

21 - 31 luglio
FRIENDS IN ART_PULA

Nella piazza principale di Pola due spazi si sono aperti per ospitare la seconda tappa di "Friends in Art": laTuristička zajednica /Ufficio Turistico e la Galerija Cvajner. Più di 3000 visitatori hanno ammirate le opere selezionate dai partner di progetto. L'esposizione è stata curata dalla Fondazione per l'Incentivazione del Partenariato e lo Sviluppo della Società Civile

1-2-3 settembre
EUROPEAN PARTNERS' MEETING_KOPER


L'Associazione per l'Educazione e la Cultura Pina ha organizzato il meeting dei partner europei del progetto Artefatto10. Una serie di entusiasmanti incontri con alcune realtà giovanili del litorale sloveno ha accompagnato i lavori di verifica del progetto e le interviste che documentano questo anno e mezzo di lavoro.
Vuoi vedere le interviste clicca qui >>>

23 - 30 settembre
ARTEFATTO_ZOOM >>>

Ultimo atto del progetto Artefatto10. 8 artisti sono stati selezionati dai curatori ed esperti del settore che hanno curato la presentazione dei portfolio e che hanno messo a disposizione le sedi dei loro spazi per mettere "in primo piano" il talento e la creatività di: Alessio Mazzaro e Marcella Basso_DoubleRoom, Ana Mrovlje_EContemporary, Daniela Seo, Iva Lulashi, Maria Rosaria Cozza_trart, Aurora Paolillo, Lucia Pizzinato_Zimmerfrei. Una maratona scandita da un timetable originale che abbina arte, musica &...food.

Per conoscere gli artisti e l'evento clicca >>>

__________________________________________________

CURRICULA COMMISSIONE ARTEFATTO10_RESET


Adriano Dugulin

Laureato in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Trieste, Adriano Dugulin è diplomato in Archivistica, Paleografia e Diplomatica. Assistente di biblioteca, dopo aver seguito corsi di lingua slovena presso l’Università di Lubiana, ha insegnato materie letterarie e lingua e letteratura inglese presso le Scuole Statali. Nel 1981 viene assunto dal Comune di Trieste in qualità di conservatore dei Civici Musei di Storia ed Arte e del Civico Museo Teatrale "C.Schmidl" (1982-1994) di cui diventa successivamente direttore (1994 -2011). Nel corso della sua carriera assume la direzione di numerosi musei e servizi culturali: Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa (2000 - 2012), Museo Ferroviario di Trieste (2009 – 2012), Servizio Bibliotecario Urbano (2009 – 2011), Servizio Civici Musei Scientifici (2009-2011), Servizio Promozione e Progetti Culturali dell'Area Cultura (2012- 2013). E’ stato direttore dell’Area Cultura (2006 – 2011) e attualmente dirige il Servizio Sport. Ha organizzato e coordinato mostre e manifestazioni, scritto e curato libri e cataloghi, tenuto conferenze, seminari, corsi di formazione. Ha rivolto particolare impegno in favore della ristrutturazione dei musei che ha diretto e dell’apertura di nuovi siti in un’ottica che mira alla conservazione del patrimonio, alla modernizzazione e alla fruizione dei beni museali. Collabora con i rappresentanti delle comunità, delle istituzioni e dell’associazionismo presenti sul territorio, a livello nazionale e internazionale. Dal 2005 sostiene e partecipa al progetto Artefatto di cui è stato membro della commissione per diversi anni.

Janka Vukmir
Janka Vukmir è una storica dell’arte, curatrice e critica d’arte di Zagabria; co-fondatrice e presidente dell’Institute for Contemporary Art dal 1998.
Dal 1996 è direttrice del Soros Center for the Contemporary Art di Zagabria di cui è stata vice direttrice dal 1993.
Ha curato numerose mostre di artisti croati ed internazionali sia in Croazia che all’estero. E’ autrice ed editrice di pubblicazioni, articoli specialistici, contributi sull’arte contemporanea. Attualmente per l’Institute for Contemporary Art cura una galleria d’arte.

Giuliana Carbi
Giuliana Carbi è una storica dell'arte e curatrice d’arte contemporanea che vive a Trieste. Fino al 1991 è titolare della cattedra di Storia dell'Arte Contemporanea all'Università di Trieste. Dal 1981, e fino al 2010 assieme a Franco Jesurun, cura l’attività dello Studio Tommaseo di Trieste. Crea nel 1995 il Comitato Trieste Contemporanea, di cui è l’attuale presidente. Il CEI Venice Forum for Contemporary Art Curators from Central Eastern Europe, ideato nel 2001, è uno degli eventi ricorrenti e attività internazionali che coordina.

Marco Cecotto (nello Youth in Action Programme è stato previsto che uno dei componenti della giuria fosse un giovane artista)
Laureato in Filosofia Teoretica all’Università degli studi di Trieste ha partecipato a diverse edizioni di Artefatto ed è stato selezionato come giovane artista per rappresentare il progetto Artefatto del Comune di Trieste in numerose manifestazioni (in particolare l’evento WEYA – Nottingham 2012). Ha sviluppato la sua ricerca nel campo della sound art e della musica sperimentale parallelamente agli studi in ambito filosofico, pensando a ognuna di queste discipline come a un modo differente di guardare alla stessa cosa. La sua attuale ricerca artistica è tesa, da una parte, all'esplorazione acustica di paesaggi sonori e sistemi complessi e, dall'altra, allo sviluppo di strumenti elettronici autocostruiti e all'utilizzo di FLOSS (Free/Libre/Open Source Software) in performance audio/video e installazioni mulitimediali. Intensa la sua partecipazione a mostre ed eventi artistici.


Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L’autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.

Gallery associata:

   
double1 double3 ec1 ec1 paolillo zoom trart2 trart3 trart4 zimmer1 zimmer2 zoom san marco 2015

Informativa privacy

	
chiudi