Sedi espositive

Dalla prima edizione del 2005 la mostra ha occupato alcuni degli spazi espositivi più prestigiosi della città di Trieste. Artefatto è un progetto flessibile e dinamico e ogni anno, grazie alla collaborazione con l’Area Cultura e altre istituzioni della città, ha la possibilità di allestire l’esposizione in sedi diverse.

Ad oggi le sedi dell’evento espositivo sono state:

  • Stazione Rogers> Riva Grumula, 14 – ex stazione di servizio progettata dell’architetto triestino Nathan Rogers, ora riqualificata a spazio culturale ed espositivo con annesso servizio bar. Ampia zona esterna per concerti.

  • Teatro Miela>
    Piazza Luigi Amedeo Duca degli Abruzzi, 3 -Dal 1990
    uncentralissimo
    palcoscenico per teatro, musica, concerti, ci
    nema, festival, esposizioni, conferenze, convegni e molto altro ancora.

  • Sala Scarpa del Civico Museo Revoltella> Via Diaz, 4 / 6piani dedicati all’arte moderna nello storico palazzo del Barone Revoltella



  • lo spazio antistante al Civico Museo Revoltella (Via Diaz) e altri spazi interni al museo hanno ospitato eventi performativi e attività legate al progetto

  • Sala Selva di Palazzo Gopcevich> Via Rossini, 4 / sede del Civico Museo Teatrale "Carlo Schmidl"

  • Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich> Via Rossini, 4 / la sala al pianoterra è sede della biblioteca del museo ed è una sala dove si sono tenuti gli incontri "Conversazioni in ... pantofole" per voce e musica

  • Civico Museo Sartorio > Largo Papa Giovanni XXIII,1 / Il museo Sartorio è una elegante villa borghese dell'Ottocento, divenuta "casa museo" nel 1947 grazie al lascito testamentario di Anna Segrè Sartorio.

  • Camera di Commercio > P.zza della Borsa, 14 /La sede della Camera di Commercio, la cui finalità istituzionale fu voluta a Maria Teresa d'Austria dal 1775, costituisce uno degli esempi più significativi del neoclassicismo triestino. E' stata inaugurata nel 1805 su progetto dell'architetto Antonio Mollari.

  • Museo Commerciale > Via San Nicolò, 7 - secondo piano /Realizzato dalla Camera di Commercio nel 2005 il museo è ospitato al piano nobile di Palazzo Dreher e documenta attraverso documenti e materiali d'uso le attività commerciali ed economiche della città di Trieste.

  • Questura di Trieste > Via di Torbandena, 6 / atrio - L'attuale sede della Questura di Trieste fu progettata dall'architetto Umberto Nordio negli anni '30.

  • Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa > p.zza Vittorio Veneto, 1 /Aperto al pubblico nel 1997, il museo di proprietà della Poste Italiane, dal 2000 fa parte dei Civici Musei e ha sede nello storico palazzo progettato da Friedrich Setz ed inaugurato nel 1894.

  • Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell'Interpretazione e della Traduzione - IUSLIT > via Filzi, 14 - Il Narodni Dom fu costruito nel 1904 su progetto di Max Fabiani. Dato alle fiamme nel 1920, in un clima di esasperata intolleranza nazionalista, l'edificio fu riconvertito come albergo e ora è sede del Dipartimento dell'Università di Trieste.

Gallery associata:

COMMERCIALE 1

Informativa privacy

	
chiudi