Mostre e concorsi

QUADRI AL BUIO prorogata al 4 luglio!

“Quadri al buio”, terzo appuntamento di FITTKEgiovani, propone un perfetto connubio tra l’arte del collage e la tecnologia; i lavori, infatti, sono retroilluminati e si fruiscono al buio in un percorso di visita che vuole essere immersivo e coinvolgente.

L’artista triestina Sofia Giordano – scrive la critica d’arte Leila Vignozzi - lavora sul collage digitale inserendo immagini del passato in paesaggi eterei e galassie sospese: scene malinconiche, talvolta esplicite, comunicano il disagio esistenziale dell’uomo contemporaneo.

I dodici collage in mostra presso la Sala Arturo Fittke di p.zza Piccola, 3 a Trieste, hanno la forza di astrarre le tematiche sociali su cui si soffermano; un’estetica a metà tra il surreale e il situazionista che riesce ad essere accattivante nel suo atto di denuncia. Coinvolgenti e sospese, le immagini prestate da foto d’epoca, arredi vintage o dal cinema in bianco e nero sono decontestualizzate e inserite in ambienti nuovi. Le atmosfere create dall’artista evocano un senso di nostalgia per il mondo idealizzato di fine millennio e l’ansia per lo svanire di tale mito, che si riflette in un presente elusivo e angosciante. La tensione tra passato e presente si riflette nell’allestimento, i collage montati su quadri retroilluminati sono disposti in una sala arredata con oggetti vintage.

Sofia Giordano è una studentessa dell'Accademia di Belle Arti di Firenze. Come molti suoi coetanei – aggiunge Paola Bitelli, docente di Pittura dell’ABAFI - ha vissuto questo periodo di pandemia a casa, isolata dai compagni di corso, dai docenti, dai musei e da tutte quelle attività che esigono interazione fra le persone. L’isolamento, però, non è stato sterile: l'utilizzo delle tecnologie ha permesso di creare una rete fra studenti e docenti, permettendo anche a Sofia di produrre delle opere. Sofia fa un uso creativo della tecnologia, facendola diventare parte integrante dello sviluppo dell’identità e della partecipazione sociale.

L’esposizione, visitabile dal 18 al 30 giugno, è integrata da microfoni che amplificano le voci dei visitatori con l’intento di renderli consapevoli della propria presenza all’interno della sala. L’allestimento è stato proposto dal gruppo di ricerca artistica Autonomyusic, accreditato al PAG e rientra nell’ambito del progetto FITTKEgiovani, il calendario di eventi under35 promosso dall’Assessorato ai Giovani del Comune di Trieste e curato dal PAG Progetto Area Giovani.

L’esposizione, visitabile dal 18 giugno al 4 luglio, è integrata da microfoni che amplificano le voci dei visitatori con l’intento di renderli consapevoli della propria presenza all’interno della sala. L’allestimento è stato proposto dal gruppo di ricerca artistica Autonomyusic, accreditato al PAG e rientra nell’ambito del progetto FITTKEgiovani, il calendario di eventi under35 promosso dall’Assessorato ai Giovani del Comune di Trieste e curato dal PAG Progetto Area Giovani.


La mostra apre il 18 giugno alle ore 18.00 e sarà visitabile dal mercoledì alla domenica* con orario 17.00 – 22.00, con un’apertura straordinaria dalle 8.00 alle 22.00 il giorno 20 giugno. (*sabato e domenica su prenotazione: mailellocreipat@gmail.com– cellulare 347-5529181)

Gallery associata:

ello

Informativa privacy

	
chiudi